Dalla pace democratica alla pace kantiana

Caranti, Luigi Dalla pace democratica alla pace kantiana. [Articles (Articoli)]

[img] HTML (Articolo sulla pace)
CARANTI.html
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial Share Alike.

Download (122kB)

Abstract

Da quando Michael Doyle ha riportato all’attenzione di filosofi e scienziati politici la “ricetta” kantiana per la pace, ossia quell’elenco di tre punti (i tre articoli definitivi di Per la pace perpetua) con i quali il filosofo di Königsberg aveva l’ambizione di rimuovere per sempre la guerra dagli umani affari, il dibattito sulla cosiddetta pace democratica – il fatto che le democrazie non si fanno guerra tra loro (o lo fanno molto raramente) e la spiegazione del perché ciò avviene – si è fortemente evoluto e si può dire, come accade ai progetti di ricerca fecondi, che né detrattori né sostenitori della teoria siano rimasti fermi alle rispettive posizioni di partenza. Il disaccordo sicuramente è ancora grande, tanto che né sul fatto storico in sé – la regolarità di un’assenza di conflitti tra democrazie da circa due secoli (ossia pressappoco da quando esse esistono)— né sulla spiegazione di tale fatto vi è un accordo anche solo tendenziale. Forse solo su un punto, di per sé non molto significativo, vi è ormai consenso. Ossia che vi sia una correlazione tra democrazia e pace stando alla quale le democrazie effettivamente si combattono tra loro meno di quanto non facciano i regimi autoritari nei confronti di altri regimi autoritari o democratici. I giudizi, però, sono ancora molto distanti riguardo all’opportunità di intendere tale correlazione come una vera e propria causazione (la democraticità di due regimi è proprio ciò che causa i loro rapporti pacifici), oppure come una relazione spuria, vuoi perché a causare la pace sarebbero le alleanze tra democrazie (più o meno forzate dalla presenza di una minaccia comune, come secondo alcuni ai tempi della guerra fredda), vuoi perché sarebbero invece stabilità e ricchezza dei regimi i fattori chiave. Secondo altri, poi, anche se la correlazione esiste, essa è, a ben vedere, statisticamente insignificante

Item Type: Articles (Articoli)
Additional Information: Pubblichiamo questo articolo del Prof. Caranti come contributo all’approfondimento dei temi trattati nel Pubblicato il 06/06/2006. Convegno Democrazia, sicurezza e ordine internazionale
Uncontrolled Keywords: democrazia, pace, Kant, Iraq
Subjects: P Philosophy
Depositing User: Unnamed user with email info@prospettive.biz
Date Deposited: 04 Jun 2008 10:39
Last Modified: 04 Jun 2008 10:39
URI: http://eprints2.sifp.it/id/eprint/19

Actions (login required)

View Item View Item