Religione, diritti umani e conflitti politici. Il significato dell'11 settembre 2001

Cotesta, Vittorio Religione, diritti umani e conflitti politici. Il significato dell'11 settembre 2001. [Seminars (Seminari)]

[img] HTML (Contributo su LO SPAZIO PUBBLICO IN UNA SOCIETÀ POST-SECOLARE )
seminari-spaziopubblico-cotesta.html
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial Share Alike.

Download (159kB)

Abstract

La distruzione delle Torri gemelle a New York costituisce un punto di svolta nei rapporti tra mondo islamico e occidente. Per la prima volta dopo Pearl Harbor gli Stati Uniti d'America sono attaccati sul loro suolo con un'azione di guerra. Proprio nel momento del trionfo del modo di vita americano, dieci anni dopo il crollo dell'Unione sovietica, gli Stati Uniti si ritrovano dentro casa la minaccia che avevano a lungo tenuto lontano dal proprio territorio. Come è potuto succedere tutto questo? Quali ne sono le ragioni specifiche? Perché sono morti tanti innocenti? Quali sono le conseguenze a livello mondiale? Andiamo verso lo scontro di civiltà tra occidente e islam? Per rispondere a queste domande siamo costretti ad occuparci di molte questioni: dalla interpretazione della globalizzazione alla modernizzazione, dal secolarismo al fondamentalismo, dalla guerra tra eserciti al terrorismo globale.

Item Type: Seminars (Seminari)
Additional Information: Pubblicato il 02-02-2007. Questa versione del testo riprende con modifiche il testo Religions, droits de l'homme et conflits politiques, pubblicato in Pierre-W. Boudreault (ed), L'identité en miettes, L'Harmattan, Paris, 2006.
Uncontrolled Keywords: scontro di civiltà, modernizzazione, globalizzaizone, guerra giusta
Subjects: P Philosophy
Depositing User: Unnamed user with email info@prospettive.biz
Date Deposited: 22 Aug 2008 09:04
Last Modified: 22 Aug 2008 09:04
URI: http://eprints2.sifp.it/id/eprint/171

Actions (login required)

View Item View Item