Recensione di Donata Chiricò a MALETTA SANTE (a cura di), Il legame segreto. La libertà in Hannah Arendt, Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino 2005.

Chiricò, Donata Recensione di Donata Chiricò a MALETTA SANTE (a cura di), Il legame segreto. La libertà in Hannah Arendt, Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino 2005. [Reviews (Recensioni)]

[img] HTML (Recensione a Il legame segreto. La libertà in Hannah Arendt)
MALETTA.html
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial Share Alike.

Download (10kB)

Abstract

Doveva essere migliore degli altri il nostro XX secolo Non farà più in tempo a dimostrarlo […] Sono ormai successe troppe cose che non dovevano succedere, e quel che doveva arrivare, non è arrivato […] Come vivere? – mi ha scritto qualcuno, a cui intendo fare la stessa domanda. Da capo e allo stesso modo di sempre, come si è visto sopra, non ci sono domande più pressanti delle domande ingenue (W. Szymborska, Scorcio di Secolo) Indagatrice della “vita” della mente, del carattere ontologicamente plurale e carnale del pensare, Hannah Arendt abdica al suo stato di filosofa per “guardare alla politica […] con gli occhi sgombri dalla filosofia ” (1964, 25 e 27). Sa che ”la maggioranza dei filosofi prova una sorta di ostilità nei confronti della politica” (1964, 26) e che “l’evento da cui prende avvio la nostra tradizione di pensiero politico fu il processo e la morte di Socrate, la condanna del filosofo dal parte della polis” (1954, 59).

Item Type: Reviews (Recensioni)
Additional Information: Pubblicato nell'ottobre 2006
Uncontrolled Keywords: vita, diritto, verità, natura
Subjects: P Philosophy
Depositing User: Unnamed user with email info@prospettive.biz
Date Deposited: 12 Jun 2008 16:57
Last Modified: 12 Jun 2008 16:57
URI: http://eprints2.sifp.it/id/eprint/118

Actions (login required)

View Item View Item